Articoli dell'autore

REPORT DAL CONSIGLIO COMUNALE DI BERGAMO DEL 23 MAGGIO 2022

Che c’è da dire ancora su Rimini? Ieri sera in pratica ascoltando gli oratori maschi c’è stato quasi un processo di beatificazione se non addirittura di canonizzazione del corpo degli alpini. Nel merito si è dato più peso alla mozione presentata con urgenza dalla lega per tutelare l’onore degli alpini che dell’altra che cercava di …

Continua a leggere

20 MAGGIO 2022: SCIOPERO CONTRO GUERRA, CAROVITA E SPESE MILITARI

* MILANO, MANIFESTAZIONE: CONCENTRAMENTO ore 9.30 a LARGO CAIROLI*BERGAMO, PRESIDIO davanti alla PREFETTURA (Via Tasso), ore 18.00 Rifondazione Comunista aderisce e partecipa allo sciopero generale proclamato dal sindacalismo di base “contro la guerra, l’economia di guerra e il governo della guerra”; per dire no all’invio delle armi in Ucraina e all’aumento delle spese militari; per …

Continua a leggere

“Case e Ospedali di Comunità: un servizio pubblico, non un affare per la sanità privata”- Sabato 21 maggio, assemblea pubblica a Seriate (bg)

Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (aprile 2021) è scritto a chiare lettere che “L’obiettivo principale della Componente 1 (della missione 6 Salute) è quello di potenziare il Servizio Sanitario Nazionale, allineando i servizi ai bisogni delle comunità e dei pazienti, anche alla luce delle criticità emerse durante l’emergenza pandemica”.Ciò nonostante, la Giunta Regionale …

Continua a leggere

IN RICORDO DEL COMPAGNO MARIO RONCORONI

Quando un carissimo amico muore, muore un parte di te. Mario era per me una persona speciale, unica con cui confidarsi, ragionare, scherzare e giocare. Su cui poter contare soprattutto nei momenti più difficili.Ma Mario era anche un compagno, un comunista con un profondo senso di giustizia. Quel senso che metteva nelle sue attività di …

Continua a leggere

LE PENE NERE

Rimini Rimini un anno dopo? Speriamo proprio di no. Almeno per le ragazze riminesi. Chissà se il genius loci felliniano avrebbe avuto il fegato di ricavarci una pellicola. Quello che è andato in scena in questi giorni sulla riviera romagnola è un qualcosa di veramente ripugnante e mostruoso. Non ci sono aggettivi migliori per descriverlo. …

Continua a leggere

CIAO COMPAGNA RITA

Questa mattina è morta Rita Toscano, storica militante del circolo cittadino di Rifondazione Comunista e vedova del compianto compagno Mario Santini scomparso nel 2003. Rita era una compagna generosa, molto attiva nell’organizzazione della festa provinciale del partito. Anche se negli ultimi anni, a causa delle sue precarie condizioni di salute, la sua presenza nel partito …

Continua a leggere

PRIMO MAGGIO DI LOTTA

BERGAMO – 1° Maggio 2022. Manifestazione, concentramento alle ore 9.00 al Piazzale della Stazione (P. Marconi) Il Primo Maggio scendiamo tutte e tutti in piazza per la Pace: contro l’aggressione di Putin all’Ucraina, per il cessate il fuoco immediato e per l’avvio di una vera trattativa che ponga fine alla guerra; contro l’espansionismo della NATO, …

Continua a leggere

25 APRILE – NE’ UN UOMO NE’ UN SOLDO PER LA GUERRA –

Dopo due anni di pandemia il 25 Aprile di quest’anno cade sotto l’incubo di una guerra tra due blocchi imperialisti, entrambi interni al sistema economico capitalista/liberista: guerra che, come nel 1914 e nel 1939, coinvolge l’Europa e il nostro Paese. Condanniamo l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin che ha già causato milioni di profughi e …

Continua a leggere

(14.04.22). Seriate (bg). La scomparsa del compagno Lorenzo Salvi

Ciao Renzo! Era un comunista vero, un comunista dentro. Di poche parole, schietto ma nello stesso momento con un sorriso dolce. Un uomo abituato a lavorare la materia, il vetro, da cui sapeva tirare fuori vere e proprie opere d’arte. Nelle nostre sedi ci sono ancora i suoi orologi in vetro con l’amata falce e …

Continua a leggere

Della “dittatura” russa e della “democrazia” orobica…

Venerdì 18 Putin ha raccolto allo stadio Olimpico Luzhniki di Mosca in un evento patriottico 200.000 russi a sostegno della discutibile “operazione militare speciale”, cioè della guerra in Ucraina.La stampa occidentale ha parlato di dipendenti statali obbligati a partecipare, di poliziotti e militari, di studenti invogliati a marinare la scuola e a riempire lo stadio …

Continua a leggere