Senza categoria

FESTA IN ROSSO 2019 – PROGRAMMA VENERDI’ 9 AGOSTO

Mancano ormai pochi giorni.

Venerdì 9 agosto inizia la FESTA IN ROSSO di Torre Boldone:

il primo gruppo musicale ad esibirsi alle ore 21.00 saranno i SURF

http://www.surf.eu.com/?fbclid=IwAR0xglTyzBbvZ-XtqaelJ9WXnbu53amQ_RzeCbSTsQUNjSaRGeGdfa-ECPg

surf

Presso lo spazio dibattiti, ore 21.00:

VENEZUELA, CUBA, BOLIVIA: l’altra America in cammino.

Intervengono:
Carlos Aparicio Vedia (Ambasciatore in Italia dello Stato Plurinazionale della Bolivia)
Antolin Ayaviri Gomez (Vice Console della Bolivia a Milano)
Anna Camposampiero (Partito della Sinistra Europea)
Vittorio Armanni (esperto di questioni cubane)
Marco Sironi (segreteria provinciale Prc)

maduro
Commenti disabilitati more...


Von der Leyen, presidente dello status quo

Von der Leyen, presidente dello status quo

Dopo una serie di promesse vuote dell’ultimo minuto, sufficienti a convincere il centro, Ursula von der Leyen è riuscita a mettere insieme una maggioranza per installarsi come presidente della Commissione per i prossimi cinque anni.

Il gruppo della Sinistra al Parlamento europeo ha sostenuto che von der Leyen è la candidata dello status quo, scelta con un oscuro accordo dietro le quinte e sostenuta da alcuni dei governi europei di estrema destra.
Il “Green Deal for Europe” di Von der Leyen non è commisurato all’emergenza climatica che il pianeta sta affrontando, con obiettivi insufficienti rimaneggiati dalla precedente Commissione Juncker, consistendo in un cinico greenwashing della politica climatica.
Le sue proposte di riforma fiscale per le grandi società tecnologiche (big tech), pur lodevoli, rappresentano solo una parte del quadro, ignorando l’elefante nella stanza: i paradisi fiscali europei e le agevolazioni fiscali istituzionalizzate già date alle grandi società a scapito dei servizi pubblici.

Parlando dopo il risultato del voto, il presidente del GUE / NGL, Martin Schirdewan, ha dichiarato:

“Molti hanno visto il background di von der Leyen come ministro della Difesa tedesco come un passo verso un esercito dell’UE e una Fortezza Europa più dura. Il suo intervento non ha deluso, rendendo omaggio al discorso sui valori dell’UE e del salvataggio delle vite in mare, ma promettendo un FRONTEX più forte e lodando la divisiva Unione Europea di Difesa “.

“La Sinistra continuerà a presentare proposte progressiste che lavorano per la gente comune e garantiscano giustizia sociale. Vogliamo un’Europa che difenda i diritti dei lavoratori, il femminismo, l’ambiente, i diritti umani e la pace. Resisteremo alle politiche di status quo di von der Leyen che hanno incrementato la disuguaglianza e alimentato l’estrema destra”.
70d63d1a-e53e-4617-a9dd-aac48a5061dd-1400x733
Commenti disabilitati more...

Documento approvato dalla Direzione nazionale del 4 giugno 2019

La Direzione Nazionale del PRC esprime il proprio ringraziamento a tutte le compagne e i compagni che hanno con generosità e impegno dato il proprio contributo nella campagna elettorale per le elezioni europee e amministrative, alle candidate e ai candidati, alle sostenitrici e ai sostenitori della lista La Sinistra e delle liste presentate nelle città.

Il risultato delle elezioni europee è disastroso per la lista unitaria La Sinistra e si inserisce in un quadro europeo che registra l’arretramento delle formazioni del Gue/Ngl e della sinistra antiliberista e anticapitalista. Il “terzo spazio” è risultato schiacciato dalla narrazione egemone sullo scontro tra “europeisti” e “sovranisti” e dal clima creato dalla minaccia di “onda nera” che hanno preso il posto negli ultimi anni di quella che vedeva la contrapposizione all’austerity neoliberista come centrale. E l’attenzione mediatica sul tema dell’emergenza climatica è stata capitalizzata dai Verdi europei.
In Italia si registra il risultato più forte di ulteriore spostamento a destra con l’affermazione della Lega che non solo mobilita ormai la grande maggioranza dell’elettorato di centrodestra ma attrae anche una parte dell’elettorato del M5S. La Lega è passata dai 5.710.275 voti delle elezioni politiche a 9.153.638 alle europee. E ottiene secondo analisti il 47% del voto operaio. A cui si aggiunge la crescita di FdI. Un successo di una destra radicalizzata che rischia di consolidarsi in assenza di un’opposizione efficace e di un’alternativa, un successo che potrebbe essere non effimero perché ha basi ideologiche e organizzative solide. (continue reading…)

Commenti disabilitati more...


EX GTS DI TORRE BOLDONE

Stamattina abbiamo presentato all’Ufficio protocollo del comune le osservazioni in merito al “PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato intervento EX GTS” . Di seguito potete leggerne il testo.

Il sottoscritto Maurizio Rovetta nato a San Gallo (Svizzera) il 28 luglio 1959, residente in Torre Boldone (BG) viale Lombardia n° 19, segretario del circolo di Torre Boldone del Partito della Rifondazione Comunista, in relazione al “PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato intervento EX GTS”, nell’obiettivo di fornire un contributo positivo al piano stesso, presenta la seguente Osservazione.

* * * * * * *

1) Premessa

Il PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato interventon EX GTS attua una radicale modifica dell’assetto territoriale esistente con la trasformzione d’uso di un’area a destinazione industriale/artigianale in area residenziale con una potenzialità edificatoria di mq 11.500,00 di S.L.P. corrispondente a 250 abitanti teorici.
Una proposta di questo genere non trova alcuna rispondenza nelle dinamiche demografiche di Torre Boldone come più volte ribadito dal sottoscrittore della presente osservazione ed emerso anche dall’analisi dei dati ufficiali pubblicati dal Comune.
Si ritiene altresì una forzatura, foriera di successive problematiche, l’edificare palazzine residenziali attigue ad un’area industriale ed alla stazione ecologica, con i problemi di rumori ed odori che non sono compatibili con la destinazione residenziale.
Oltre a questi aspetti negativi va messo in rilievo che la trasformazione d’uso in residenziale sottrae un importante pezzo di territorio alla possibilità di sviluppo legato all’ambito produttivo. E’ noto che la “necessità” di reperire nuove aree artigianali/industriali è stata oggetto di dibattito tra le forze politiche e sociali del paese. Sia per la rilocalizzazione di attività già presenti sul territorio comunale e non più compatibili con il tessuto urbano circostante, che per l’insediamento di nuove attività viste come possibilità di offerta occupazionale e di sviluppo.
Un’area industriale dismessa è un’opportunità per il futuro del paese, perché consente di pensare a nuove forme insediative in grado di attrarre attività produttive innovative. Come accade nelle aree più avanzate del paese e d’Europa.
Dobbiamo constatare come un’occasione di sviluppo territoriale in grado di rispondere alle richieste della comtemporaneità sia andato perso.

Date queste premesse ed entrando nel merito del progetto di Piano Attuativo: (continue reading…)

Commenti disabilitati more...



PARTIGIANI SEMPRE

25 APRILE – FERRERO E ACERBO: “DI MAIO CORRESPONSABILE SDOGANAMENTO FASCISMO”

“Di Maio si è alleato con un partito di estrema destra e ora finge di scandalizzarsi dell’atteggiamento di Salvini sul #25aprile. Le dichiarazioni di Salvini e Meloni contro il 25 aprile dimostrano che quando M5S dichiarava superato l’antifascismo raccontava fesserie qualunquiste. Anche Di Maio e Grillo hanno contribuito allo sdoganamento del fascismo mettendo sullo stesso piano Almirante, Berlinguer e Pertini. Intanto, nella Repubblica nata dalla Resistenza si ripetono indecenti episodi di cancellazione delle cerimonie della Festa della Liberazione senza che il governo intervenga: noi saremo in piazza come sempre, insieme ai partigiani, insieme a chi celebra la Resistenza e sa da che parte stare. Se Di Maio crede sul serio nei valori della #Resistenza per cui sono morte decine di migliaia di persone faccia l’unica cosa coerente: faccia cadere questo governo che i fascisti li sdogana ogni giorno”.

partigiani

 

Commenti disabilitati more...


Copyright © 1996-2010 Rifondazione Torre Boldone e Ranica. All rights reserved.
iDream theme by Templates Next | Powered by WordPress