Author Archive

Documento approvato dalla Direzione nazionale del 4 giugno 2019

La Direzione Nazionale del PRC esprime il proprio ringraziamento a tutte le compagne e i compagni che hanno con generosità e impegno dato il proprio contributo nella campagna elettorale per le elezioni europee e amministrative, alle candidate e ai candidati, alle sostenitrici e ai sostenitori della lista La Sinistra e delle liste presentate nelle città.

Il risultato delle elezioni europee è disastroso per la lista unitaria La Sinistra e si inserisce in un quadro europeo che registra l’arretramento delle formazioni del Gue/Ngl e della sinistra antiliberista e anticapitalista. Il “terzo spazio” è risultato schiacciato dalla narrazione egemone sullo scontro tra “europeisti” e “sovranisti” e dal clima creato dalla minaccia di “onda nera” che hanno preso il posto negli ultimi anni di quella che vedeva la contrapposizione all’austerity neoliberista come centrale. E l’attenzione mediatica sul tema dell’emergenza climatica è stata capitalizzata dai Verdi europei.
In Italia si registra il risultato più forte di ulteriore spostamento a destra con l’affermazione della Lega che non solo mobilita ormai la grande maggioranza dell’elettorato di centrodestra ma attrae anche una parte dell’elettorato del M5S. La Lega è passata dai 5.710.275 voti delle elezioni politiche a 9.153.638 alle europee. E ottiene secondo analisti il 47% del voto operaio. A cui si aggiunge la crescita di FdI. Un successo di una destra radicalizzata che rischia di consolidarsi in assenza di un’opposizione efficace e di un’alternativa, un successo che potrebbe essere non effimero perché ha basi ideologiche e organizzative solide. (continue reading…)

Commenti disabilitati more...


EX GTS DI TORRE BOLDONE

Stamattina abbiamo presentato all’Ufficio protocollo del comune le osservazioni in merito al “PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato intervento EX GTS” . Di seguito potete leggerne il testo.

Il sottoscritto Maurizio Rovetta nato a San Gallo (Svizzera) il 28 luglio 1959, residente in Torre Boldone (BG) viale Lombardia n° 19, segretario del circolo di Torre Boldone del Partito della Rifondazione Comunista, in relazione al “PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato intervento EX GTS”, nell’obiettivo di fornire un contributo positivo al piano stesso, presenta la seguente Osservazione.

* * * * * * *

1) Premessa

Il PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA denominato interventon EX GTS attua una radicale modifica dell’assetto territoriale esistente con la trasformzione d’uso di un’area a destinazione industriale/artigianale in area residenziale con una potenzialità edificatoria di mq 11.500,00 di S.L.P. corrispondente a 250 abitanti teorici.
Una proposta di questo genere non trova alcuna rispondenza nelle dinamiche demografiche di Torre Boldone come più volte ribadito dal sottoscrittore della presente osservazione ed emerso anche dall’analisi dei dati ufficiali pubblicati dal Comune.
Si ritiene altresì una forzatura, foriera di successive problematiche, l’edificare palazzine residenziali attigue ad un’area industriale ed alla stazione ecologica, con i problemi di rumori ed odori che non sono compatibili con la destinazione residenziale.
Oltre a questi aspetti negativi va messo in rilievo che la trasformazione d’uso in residenziale sottrae un importante pezzo di territorio alla possibilità di sviluppo legato all’ambito produttivo. E’ noto che la “necessità” di reperire nuove aree artigianali/industriali è stata oggetto di dibattito tra le forze politiche e sociali del paese. Sia per la rilocalizzazione di attività già presenti sul territorio comunale e non più compatibili con il tessuto urbano circostante, che per l’insediamento di nuove attività viste come possibilità di offerta occupazionale e di sviluppo.
Un’area industriale dismessa è un’opportunità per il futuro del paese, perché consente di pensare a nuove forme insediative in grado di attrarre attività produttive innovative. Come accade nelle aree più avanzate del paese e d’Europa.
Dobbiamo constatare come un’occasione di sviluppo territoriale in grado di rispondere alle richieste della comtemporaneità sia andato perso.

Date queste premesse ed entrando nel merito del progetto di Piano Attuativo: (continue reading…)

Commenti disabilitati more...



PARTIGIANI SEMPRE

25 APRILE – FERRERO E ACERBO: “DI MAIO CORRESPONSABILE SDOGANAMENTO FASCISMO”

“Di Maio si è alleato con un partito di estrema destra e ora finge di scandalizzarsi dell’atteggiamento di Salvini sul #25aprile. Le dichiarazioni di Salvini e Meloni contro il 25 aprile dimostrano che quando M5S dichiarava superato l’antifascismo raccontava fesserie qualunquiste. Anche Di Maio e Grillo hanno contribuito allo sdoganamento del fascismo mettendo sullo stesso piano Almirante, Berlinguer e Pertini. Intanto, nella Repubblica nata dalla Resistenza si ripetono indecenti episodi di cancellazione delle cerimonie della Festa della Liberazione senza che il governo intervenga: noi saremo in piazza come sempre, insieme ai partigiani, insieme a chi celebra la Resistenza e sa da che parte stare. Se Di Maio crede sul serio nei valori della #Resistenza per cui sono morte decine di migliaia di persone faccia l’unica cosa coerente: faccia cadere questo governo che i fascisti li sdogana ogni giorno”.

partigiani

 

Commenti disabilitati more...


UNA DONNA CHIAMATA RIVOLUZIONE, ROSA LUXEMBURG

 

UNA DONNA CHIAMATA RIVOLUZIONE

VITA E OPERE DI ROSA LUXEMBURG

Conferenza con la presenza dell’autore del libro

SERGIO DALMASSO storico del movimento operaio

Torre Boldone – c/o sede Circolo Partito della Rifondazione Comunista

Giovedì 14 marzo – ore 20,45

rosa-l-a-colori

Commenti disabilitati more...

VENEZUELA: CONTRO IL GOLPE MADE IN USA ED I VENTI DI GUERRA. 5 marzo assemblea a Torre Boldone

volantino-venezuela

 

Esprimiamo assoluta condanna del tentativo di colpo di Stato in Venezuela. Un tentativo sponsorizzato, sovvenzionato e istigato dall’amministrazione Trump, che cerca di imporre un “presidente in carica” adatto agli Usa. Questa azione, oltre a essere contraria alla Costituzione del Venezuela, non è altro che uno stratagemma per giustificare un intervento militare guidato dagli Stati Uniti, dopo le misure coercitive unilaterali (sanzioni).

Con tale manipolazione il governo degli Stati Uniti dimostra il suo assoluto disprezzo per il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite nonché la sua vocazione aggressiva. (continue reading…)

Commenti disabilitati more...


Copyright © 1996-2010 Rifondazione Torre Boldone e Ranica. All rights reserved.
iDream theme by Templates Next | Powered by WordPress