Lunedì 14 ottobre, dalle 18.00 a Bergamo davanti al Comune (Piazza Matteotti)

Giù le mani dal Rojava!

stand-up-for-rojava-700x3251

Sosteniamo le donne e gli uomini che hanno fermato l’Isis e le sue atrocità, per difendere non solo la loro terra e la loro rivoluzione democratica, ecologista e femminista, ma anche tutti noi.

Impediamo ad Erdogan di scatenare, con l’assenso di Trump e l’acquiescenza dell’UE, una criminale invasione che vuole schiacciare nel sangue l’esperienza straordinaria del confederalismo di Ocalan applicato nella Siria del Nord-Est.

Fermiamo le forniture militari alla Turchia. Boicottiamo la guerra di Erdogan e i prodotti turchi.

Chiediamo alle istituzioni italiane, alle Nazioni Unite, all’Unione Europea, al Consiglio d’Europa, di prendere una posizione chiara contro l’invasione da parte della Turchia nel Nord – Est della Siria, di sostenere questa contrarietà con atti concreti e operare per riaprire nel Medio Oriente un percorso di pace e di convivenza nel rispetto dei diritti delle persone e dei popoli.

Partecipiamo al presidio unitario previsto

Lunedì 14 ottobre ore 18.00

Bergamo – Piazza Matteotti (davanti al comune)

A cura di Rifondazione Comunista Bergamo. Info: tel. 3389759975