RACCOLTA BENI DI PRIMA NECESSITA’ PER I MIGRANTI DEL MAGHREB Rispettiamo la dignità dei migranti sbarcati nell’isola e abbandonati a sè stessi dalle istituzioni. no alle bombe sì all’accoglienza


Mentre i paesi Europei giustificano la guerra per il petrolio in Libia con motivazioni umanitarie quali la protezione dei civili, nessuno di essi si sta muovendo adeguatamente per sostenere ed aiutare i migranti che stanno raggiungendo le nostre coste.

In queste settimane a Lampedusa sono arrivati migliaia di Tunisini, Maghrebini e Sub-Sahariani. L’isola vive una condizione di profonda difficoltà legata alla disorganizzazione del governo Berlusconi, che dopo avere dichiarato di essere pronto ad accogliere 50.000 profughi non è assolutamente in grado di gestire la situazione.
E’ facile creare emergenze rinchiudendo persone che fuggono da guerre e povertà in vere e proprie prigioni, che causano disagi e sofferenze e inaspriscono la tensione e il razzismo, puntando loro addosso le telecamere, conseguenza di un’ azione politica precisa volta ad alimentare la paura di un’invasione.

Per i Tunisini sbarcati a Lampedusa, l’Italia sarebbe solo un paese di passaggio mentre la reale meta è la Francia dove sono avvantaggiati dalla conoscenza della lingua, ma ne sono impossibilitati dalla recente chiusura delle frontiere Francesi.

Noi siamo contro la guerra in Libia perchè quelle bombe servono semplicemente a spegnere la rivolta per la giustizia sociale e la libertà che attraversa il medio oriente, e siamo per dare sostegno attivo ai nuovi venuti.

Per questo motivo I GIOVANI COMUNISTI in collaborazione con le BRIGATE DI SOLIDARIETA’ ATTIVA DI BERGAMO organizzano una raccolta per sostenere direttamente sul campo le associazioni che lavorano contro la guerra e per l’accoglienza umanitaria a Lampedusa e nelle regioni dove saranno smistati.

Prossimamente tutti i banchetti e i circoli dove poter portare i beni raccolti

I Commenti sono chiusi

SOSTIENI I LAVORATORI RI-MAFLOW.
CLICCA SUL BANNER PER SOSTENERLI
nuovologosito
fotogallery
Archivi
Newsletter