Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | November 26, 2020

Scroll to top

Top

No Comments

DALMINE (bg) – EZIO LOCATELLI: ABOMINEVOLE GHETTIZZAZIONE DEI COMUNISTI. FACCIAMO “CARTA STRACCIA” DELLA MOZIONE DELLA LEGA.

DALMINE (bg) – EZIO LOCATELLI: ABOMINEVOLE GHETTIZZAZIONE DEI COMUNISTI. FACCIAMO “CARTA STRACCIA” DELLA MOZIONE DELLA LEGA.

DALMINE (bg): ABOMINEVOLE GHETTIZZAZIONE DEI COMUNISTI. FACCIAMO “CARTA STRACCIA” DELLA MOZIONE DELLA LEGA.

Ezio Locatelli (direzione nazionale Prc-Se, già segretario provinciale Prc-Se Bergamo, ex segretario e consigliere regionale Lombardia e deputato di Rifondazione Comunista)

Una mozione abominevole che merita una ferma risposta politica da parte di tutte le forze democratiche e antifasciste. La mozione presentata dalla Lega e dalla maggioranza consiliare di Dalmine con la quale si fa opera di discriminazione nei confronti di chiunque non faccia professione di anticomunismo non può che suscitare una ferma risposta da parte di tutte le forze democratiche e antifasciste.

Un atto gravissimo che non va preso sotto gamba. Non siamo nel campo della mera propaganda becera o al solo tentativo di delegittimare i comunisti in quanto invisi al proprio campo politico (quello della Lega).

Siamo nella logica della ghettizzazione, dell’odio politico, del disconoscimento al diritto di cittadinanza politica di infausta memoria. Siamo nella logica della cacciata in barba ai valori professati dalla Costituzione, alla storia di Dalmine che ha tra le sue figure più prestigiose quella di Natale Betelli, operaio, combattente comunista e antifascista, ucciso dagli squadristi fascisti, insignito della Medaglia d’Oro al Merito Civile, al quale è dedicata la via principale della città.

E inammissibile che degli amministratori comunali si facciano promotori di una mozione che falsifica la storia, reinterpreta arbitrariamente i principi costituzionali, nega agibilità e cittadinanza politica a chi a chi si rifà a valori che sono parte integrante nella lotta democratica, antifascista, per la giustizia sociale del nostro Paese.

Noi siamo orgogliosi di essere parte di questa lotta, di esserlo in quanto comunisti. Facciamo della mozione presentata carta straccia. Checché dicano e facciano i leghisti non è certo nostra intenzione farci ghettizzare da amministratori comunali indegni della storia antifascista e di lotte operaie di Dalmine cui anche Rifondazione Comunista ha dato il suo contributo nel corso degli ultimi trent’anni. Anche se non fisicamente presente questa sera lo sono idealmente e con forte senso di indignazione per le ultime scempiaggini leghiste”.

 

Submit a Comment


quattro × 2 =

взять кредитзаймы на карту онлайн