Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | April 21, 2019

Scroll to top

Top

No Comments

(23.03.19) Bergamo – Case popolari. Aler vuole sbarazzarsi del portierato sociale

(23.03.19) Bergamo – Case popolari. Aler vuole sbarazzarsi del portierato sociale

Il portierato sociale è il servizio istituito nelle case popolari da pochi anni dopo nostre lunghe insistenze. Come dimostra il caso della Malpensata, il servizio ha dato buoni risultati rispetto ai bisogni degli inquilini, spesso anziani e persone in difficoltà. La scelta dell’Aler di non rinnovare il contratto alle lavoratrici e ai lavoratori interessati con la scusa della riorganizzazione del servizio, lascia intendere l’intenzione di cancellarlo o, dopo questi anni di sperimentazione in gran parte positiva, di subordinarlo strettamente alle direttive e ai progetti di Aler, sempre più indirizzati secondo logiche di privatizzazione e redditività. Infatti la privatizzazione dell’edilizia pubblica fa parte degli indirizzi conclamati della Regione Lombardia da cui dipende Aler. Più in generale, anche questa vicenda è solo uno dei tanti sintomi del disinteresse da parte delle istituzioni nei confronti delle periferie e dei quartieri disagiati della città che va anche oltre la responsabilità di Aler. Rifondazione Comunista chiede che vengano ritirati i licenziamenti degli operatori e operatrici che, come Roberta Maltempi (di cui parla anche la stampa di oggi), hanno operato egregiamente, e venga invece rafforzata la funzione del portierato sociale come referente rispetto ai bisogni e alle problematiche degli inquilini. Sosterremo pertanto gli inquilini delle case popolari che si sono mobilitati per difendere e rafforzare questo servizio. (Prc/Se Bergamo, il segretario provinciale Francesco Macario)

Submit a Comment


9 − = quattro

взять кредитзаймы на карту онлайн