Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | July 21, 2018

Scroll to top

Top

No Comments

(15.06.18) Aquarius. Comunicato Prc/Se di Bergamo e provincia

(15.06.18) Aquarius. Comunicato Prc/Se di Bergamo e provincia

PORTI APERTI – BASTA RAZZISMO

TORNIAMO A LOTTARE PER I DIRITTI DI TUTTE E TUTTI

L’infame atto del governo con cui si è negato l’attracco ad un porto italiano alla nave Aquarius sta suscitando l’indignazione di uomini e donne decisi a reagire alla barbarie. E’ una risposta carica di solidarietà e di rifiuto nei confronti di chi vuole vedere nei “migranti”, negli “altri”, negli “ultimi” i nemici da combattere.

Come in altri momenti della storia contemporanea, anche questo Governo ha optato per un salto regressivo e disumano, indicando nei migranti il “capro espiatorio” con contro cui indirizzare le reazioni di una società sconvolta dalle pesanti politiche di sfruttamento, di riduzione dei diritti, di impoverimento e di crescita delle disuguaglianze di cui sono responsabili le classi dirigenti a livello nazionale, europeo e mondiale. Politiche che nelle altre parti del mondo si manifestano direttamente con la guerra, l’imperialismo e la distruzione di ambiente ed economie che costringono poi milioni di disperati a migrare.

Ma anche questo governo, mentre alza la voce platealmente contro i migranti, ha in serbo -per esempio – progetti come quello della Flat Tax che punta sfacciatamente ad arricchire ancora i ricchi e di smantellare ancora di più il welfare e la sicurezza sociale delle classi lavoratrici e dei ceti meno abbienti.

Né si può nascondere che quello che sta facendo il governo Conte-Salvini-Di Maio ha il suo precedente nella gravissime scelte di respingimento messe in atto giusto un anno fa dal governo Gentiloni-Minniti, con l’attacco alle Ong, gli accordi Italia-Libia e la creazione dei lager per migranti sull’altra sponda del Mediterraneo.

Decisioni politiche anche quelle dell’anno scorso di gravità inaudita che poi anziché scongiurare hanno favorito il parossismo anti-migratorio e razzista aprendo direttamente la strada anche ai successi elettorali dello schieramento xenofobo-reazionario.

Alla disumanità dobbiamo contrapporre l’umanità; apriamo i porti per “restare umani”, come diceva Vittorio Arrigoni. E così pure: alla precarietà generalizzata, all’ingiustizia, allo sfruttamento, alla barbarie indotta dal neoliberismo dobbiamo contrapporre la solidarietà e l’unità fra tutti coloro che le subiscono, per costruire le condizioni dell’alternativa. (Bergamo, 15.06.18, Federazione provinciale Prc/e)

Submit a Comment


otto − 7 =

взять кредитзаймы на карту онлайн