Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | November 21, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

Pensioni, Acerbo (Prc): «E’ ora di uno sciopero generale. Grottesca posizione Martina»

Pensioni, Acerbo (Prc): «E’ ora di uno sciopero generale. Grottesca posizione Martina»

COMUNICATO STAMPA

Pensioni, Acerbo (Prc): «E’ ora di uno sciopero generale. Grottesca posizione Martina»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«Il rifiuto dello stop all’innalzamento dell’età pensionabile da parte del governo e di Renzi è stato un oltraggio a milioni di lavoratrici e lavoratori.

Pervicacemente è stata rifiutata una misura che sarebbe costata soltanto 1,5 miliardi a fronte delle decine che sono stati regalati a banche e imprese.

Il PD in questi 5 anni ha manomesso Statuto dei Lavoratori e Costituzione e votato di tutto e di più, ma non ha voluto intervenire sulle pensioni per eliminare almeno automatismo dell’innalzamento dell’età pensionabile.

Ora il ministro Martina e altri esponenti del PD se ne escono con la grottesca idea che si debba rinviare a dopo le elezioni l’innalzamento automatico per non raccogliere troppi fischi in campagna elettorale.

Se si riconosce che mandare la gente in pensione a 67 anni e mezzo è inaccettabile non c’è che da fare immediatamente un provvedimento. E i sindacati farebbero bene a convocare uno sciopero generale per esigere subito lo stop!».

25 ottobre 2017

Submit a Comment


+ 3 = sette

взять кредитзаймы на карту онлайн