Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | December 16, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

(11.04.17) Lovere. “Attuare la Costituzione”. Incontro pubblico

(11.04.17) Lovere. “Attuare la Costituzione”. Incontro pubblico

Martedì 11 aprile presso la Sala civica della Biblioteca comunale, Lido Cornasola, Lovere. A cura del Comitato per la difesa e l’attuazione della Costituzione Valle Camonica-Sebino

VOLANTINO

Una delle cause principali del nostro disastro economico è da individuare nello scostamento dai “principi economici” della nostra Costituzione avviato dai nostri governanti a partire dal 1981, quando, con la lettera del 12 febbraio di quell’anno, il ministro del Tesoro Andreatta scrisse a C. A. Ciampi, governatore della Banca d’Italia, che quest’ultima era sollevata dall’obbligo di acquistare i Buoni del Tesoro rimasti invenduti. La conseguenza di tale operazione fu quella di favorire le banche private e le imprese multinazionali, colpendo in tal modo gli interessi vitali del popolo italiano portando il debito pubblico ad assumere dimensioni gigantesche. Di qui la necessità di un cammino inverso: quello di ATTUARE LA COSTITUZIONE

1) redistribuendo la ricchezza su una larga fascia di lavoratori, soprattutto mediante l’intervento dello Stato in economia. Proprio il contrario di quello che prescrivono i trattati europei e le numerose leggi fatte approvare dai governi succedutisi dal 1990 in poi;

2) riconoscendo la dignità e il ruolo determinante del lavoro nell’ambito della costruzione di una società veramente democratica e popolare in forza dell’art. 1 della Costituzione, che pone il lavoro alla base, a fondamento della democrazia;anche per questo necessita un deciso sostegno alla CGIL nella campagna referendaria contro la precarietà dei vaucer e per una corretta regolamentazione dei lavori in appalto.

3) riscoprendo il valore dell’uguaglianza come esigenza di giustizia e forza di coesione sociale, secondo quanto recita l’art. 3. Oggi la dignità della persona e l’inviolabilità dei suoi diritti fondamentali, proclamate dall’art. 2 della Costituzione rappresentano una solida difesa contro la mercificazione della vita degli esseri umani in nome delle presunte “leggi naturali” del mercato. Oggi, il dovere tributario e l’equità fiscale, secondo il criterio della progressività alla partecipazione alla spesa pubblica (art. 73 della Costituzione), si dimostra essere un caposaldo essenziale di ogni possibile legame di cittadinanza, dopo tanti anni di commistioni con l’evasione fiscale.

Per discutere e approfondire questi temi, partecipa all’incontro pubblico di

MARTEDÌ 11 aprile alle ore20.45

Presso LA SALA CIVICA DELLA BIBLIOTECA DI LOVERE (LIDO CORNASOLA)

INTERVERRANNO:

CLEMENTINA GABANELLI Docente di diritto

FRANCESCA PARMIGIANI Dr.ssa di ricerca in diritto costituzionale

COORDINA: BARBARA DISTASOSegretaria Fiom comprensorio Valle Camonica- Sebino

Info. 3285614975

 

Submit a Comment


6 + = quattordici

взять кредитзаймы на карту онлайн