Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | July 28, 2017

Scroll to top

Top

No Comments

(14.01.15) L’AltraBergamo: “Moschea, inammissibile il referendum. E Gori ha sbagliato”

L’intervento di Rocco Gargano e Roberto Trussardi  de “L’AltraBergamo” riguardo la proposta di referendum sulla moschea a Bergamo. 

Vorremmo dire la nostra in merito al dibattito impropriamente nato dopo i recenti fatti di Parigi in merito alla realizzazione anche nella città di Bergamo di un luogo ove chi professa la religione islamica possa esercitarne il culto.

Per quanto riguarda la Lega, niente di nuovo sotto il cielo: come al solito si propone come il partito dell’intolleranza e, ignorando la Costituzione Italiana che all’art. 19 garantisce a tutti il diritto di professare liberamente la propria fede religiosa e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, propone un referendum che vorrebbe cavalcare a meri scopi propagandistici soffiando sul fuoco della paura e del sospetto.

Occorre dire che un referendum che avesse ad oggetto la realizzazione di una moschea a Bergamo, anche se solo consultivo, sarebbe semplicemente inammissibile perché teso a negare la libertà di culto ad una parte consistente della popolazione e dunque palesemente contrario ai dettati della Costituzione Italiana (come d’altronde venne evidenziato a chiare lettere in occasione del disegno di legge n. 1246 del 2008, proposto dall’On. Cota e mai approvato, che disponeva che la costruzione di moschee venisse sottoposta a referendum popolare).

Come già affermato dalla Corte Costituzionale (con la prima sentenza risalente addirittura al 1958 che garantì al destrissimo Pino Rauti la libertà di esercitare in un luogo di culto la propria religione pentecostale…le ironie della storia!!) la disponibilità per i fedeli di una confessione di un luogo dove esercitare il culto realizza una delle intangibili facoltà inerenti al diritto di libertà religiosa riconosciuto e garantito a tutti dalla carta costituzionale.

E anche la Corte Europea dei diritti dell’uomo ha affermato che una norma che renda particolarmente difficoltosa solo per alcune confessioni religiose l’apertura di luoghi di culto impedirebbe ai fedeli delle confessioni discriminate un effettivo esercizio della propria libertà religiosa che risulterebbe, in violazione dell’art. 9 della Convenzione, monca di uno dei suoi elementi essenziali, l’esercizio del culto.

Dunque, a parere di chi scrive, nessun referendum potrà essere celebrato in materia perché palesemente incostituzionale.

Non si capisce d’altronde che rapporto possa avere la tragedia di Parigi, frutto dell’opera di fanatici criminali, con il diritto dei musulmani bergamaschi di poter pregare in un proprio luogo di culto. Si sono forse chiuse le chiese cristiane dopo che Anders Breivik trucidò in Norvegia molti più innocenti (per l’esattezza 77) in nome del cristianesimo e contro l’immigrazione in massa dei musulmani?

Venendo al PD cittadino e a Gori, che come al solito non sanno che pesci pigliare, non si può non constatare come, alla fine, i nodi vengano sempre al pettine.

Come forse qualcuno ricorderà, nel corso di un dibattito in campagna elettorale criticai aspramente Giorgio Gori perché, pur affermando di voler realizzare una moschea, non aveva il coraggio di dire, a differenza nostra, dove avrebbe voluto realizzarla. Molto meglio fare una campagna elettorale a forza di mojtos, gare di torte e apericena che essere chiari nelle scelte e sfidare l’impopolarità.

Se avesse fatto come noi, oggi nessun referendum potrebbe essere minacciato, visto che i cittadini di Bergamo si sarebbero già espressi su una scelta chiara e precisa circa la collocazione della moschea.

Adesso invece il Sindaco e la sua maggioranza brancolano nel buio e non sanno a che santo affidarsi per venirne fuori, condannando come al solito la città all’immobilismo.

Certo, molto meglio celebrare le nozze di Michelle Hunziker che affrontare queste grane, ma forse qualcuno avrebbe dovuto spiegare a Gori che amministrare Bergamo è un po’ diverso che organizzare show su Mediaset. (da Bergamonews.it, 14.01.15, Rocco Gargano e Roberto Trussardi)

Submit a Comment


3 + = sette

взять кредитзаймы на карту онлайн

500-260    | 640-864    | 70-413    | C2090-560    | 98-364    | C4090-971    | MB2-701    | EX0-001    | C_TFIN52_66    | AWS-SysOps    | HP0-S42    | 70-413    | 98-365    | 1V0-605    | 3308    | MB7-701    | M70-101    | 3309    | 70-466    | DEV-501    | 642-874    | 70-463    | MB6-703    | C4040-250    | C_TADM51_731    | 1Y0-301    | 70-331    | HP2-Z36    | CISSP    | 98-365    | 1z0-432    | 300-101    | PMP    | 070-410    | 300-115    | 70-411    | 220-802    | 70-462    | AWS-SYSOPS    | 70-488    | 101-400    | CCD-410    | 2V0-620    | 70-413    | 70-410    | 1Z0-060    | 200-310    | 70-411    | 70-412    | 070-410    | 70-414    | S90-03A    | 070-410    | 70-414    | 400-051    | MB6-703    | CISM    | 70-411    | 70-463    | 70-410    | 300-101    | 70-488    | 70-411    | PR000041    | 70-480    | 400-051    | 3002    | 98-364    | DEV-401    | 210-260    | DEV-401    | MB6-703    | 300-101    | SY0-401    | 220-802    | 74-697    | 210-060    | 100-101    | 642-999    | 300-101    | 3002    | 70-463    | 70-486    | PMP    | 70-347    | 1Z0-060    | N10-006    | 1V0-601    | SY0-401    | 1Z0-133    | CCA-500    | EX200    | 101-400    | 642-999    | DEV-401    | 70-480    | 70-413    | 642-998    | PRINCE2-FOUNDATION    | MB5-705    | 101    | 070-411    | 644-906    | 810-403    | 1Z0-050    | AWS-SYSOPS    | ADM-201    | 1Z0-051    | 070-680    | 400-101    | MB6-702    | C2020-011    | 70-488    | 74-343    | 2V0-620    | 070-680    | 070-486    | 400-201    | 644-906    | S90-03A    | DEV-401    | FCBA    | 350-080    | CRISC    | E20-597    | MB2-707    | 101    | 70-483    | 1Z0-050    | 70-417    | 070-461    |