Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | October 19, 2017

Scroll to top

Top

(18.08.14) Torre Boldone. Il sindaco (Lega) non gradisce Renato Curcio alla nostra festa e così la stampa finalmente parla di noi

Anche quest’anno la Festa in Rosso di Torre Boldone si sta qualificando come una delle feste estive più partecipate, grazie anche alla buona qualità dei servizi e ai prezzi popolari, che siamo riusciti anche quest’anno a mantenere invariati.

Finalmente quest’oggi anche la stampa bergamasca si è decisa a parlare della nostra manifestazione (per esempio, L’Eco di Bergamo: qui)  e di questo dobbiamo ringraziare Claudio Sessa, il sindaco leghista di Torre Boldone, che – per mettersi in mostra un’altra volta dopo le sue prese di posizioni xenofobe contro i profughi – ha pensato bene di intervenire contro la presenza di Renato Curcio che, in qualità di sociologo, ricercatore ed editore interverrà alla nostra festa domenica 24 agosto per presentare due libri dedicati alle (drammatiche!) problematiche del lavoro nel nostro Paese.

I giornali non sono mancati di uscire quest’oggi con un titolo “alla Feltri” in cui – riprendendo Sessa – Curcio viene paragonato a Schettino.

Però, sia Sessa che la stampa dimenticano che Curcio, sempre in qualità di ricercatore, è intervenuto più volte in bergamasca in iniziative pubbliche anche in comuni amministrati dalla Lega e che in più occasioni è stato inviatato da associazioni cattoliche per i suoi contributi qualificati sui temi del lavoro e del disagio sociale, senza che nessuno avesse qualcosa da ridire.

Di seguito il comunicato dell’Ufficio stampa della Federazione di Bergamo.

Abbiamo avuto notizia di prese di posizioni polemiche sulla stampa in relazione alla presenza di Renato Curcio alla Festa in Rosso di Rifondazione Comunista a Torre Boldone (bg).

Precisiamo innanzitutto che il dottor Curcio “non concluderà la festa” – come è stato erroneamente riportato da alcuni media – ma presenterà due libri sui temi del lavoro da lui curati. ( di seguito ne riportiamo la scheda) Le festa sarà conclusa invece domenica 24 agosto dal comizio di Ezio Locatelli della direzione nazionale di Rifondazione Comunista

Renato Curcio non interverrà per parlare del suo passato o di lotta armata.

Come è noto, Curcio, chiusa la sua partita con la giustizia, da anni svolge attività di ricerca sociologica ed è responsabile della casa editrice “Sensibili alle foglie”. Come ricercatore e studioso è conosciuto e apprezzato a livello europeo.

A Bergamo già è stato presente in diversi convegni qualificati e iniziative culturali, invitato da associazioni e istituzioni impegnate sui temi del lavoro e dell’esclusione sociale.

Negli anni scorsi, per esempio, è intervenuto in almeno tre diversi convegni che si sono svolti alla Casa del Giovane di Bergamo.

Ha presentato libri e tenuto seminari, inoltre, a Seriate e a Ponteranica, quando i due comuni erano guidati da amministrazioni leghiste.

Crediamo che questo sia più che sufficiente per mostrare come la polemica ferragostana che si intende imbastire contro la nostra festa sia obiettivamente del tutto strumentale, pretestuosa e fuori tempo massimo.”

La Festa continua fino a domenica 24. Stasera in programma uno spettacolo sulle donne nella Resistenza con “Colpo d’Elfo” e il dibattito sul tema del carcere con l’Uisp e l’associazione Carcere-Territorio di Bergamo.

to get your meat from a butcher
wandtatoos kinderzimmer Looking For A Fashion Design Course In Singapore

5 some unforgettable many mothers
valentino shoesHow To Dress For Success
взять кредитзаймы на карту онлайн