Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | December 16, 2017

Scroll to top

Top

(4.4.2014) TREVIGLIO. ASSEMBLEA CONTRO CRISI E AUSTERITA’: CREMASCHI, COMO, VIANI

DISOBBEDIRE A EUROPA DELLE BANCHE
CACCIARE GOVERNO DELL’AUSTERITA’

ASSEMBLEA PUBBLICA
Venerdi 4 Aprile, ore 20.45
TREVIGLIO – Auditorium Biblioteca
Ingresso via Cesare Battisti-Largo Marinai d’Italia

Intervengono: Giorgio CREMASCHI (storico sindacalista e leader della FIOM-Cgil); Eliana COMO (Ufficio studi FIOM-Cgil); Andrea VIANI (Rifondazione Comunista e Gruppi di Acquisto Popolare – Lodi). Introduce: Gigi REDUZZI (Rifondazione Comunista – Treviglio)

SOLIDARIETA’ E UNITA’ DELLE LOTTE: REDDITO, CASA, LAVORO PER TUTTI

Parteciperanno tra gli altri: Matteo Carioli (Rappresentanza Sindacale Unitaria SAME), Ivan Bonazi (RSU AZ-Fiber), Leotta Sebastiano (R.S.U. N&W Global Vending), Manzoni Manuel (R.S.U. Bodega G&C), Gamba Evaristo (R.S.U. Colombo Design), Fausto Alborghetti (R.S.U. Freni-Brembo), Gamba Alessandro (R.S.U. Ospedale Papa Giovanni XXIII – Bergamo), Cristian Facheris (R.S.U. MeccanoTecnica spa), Rota Emanuele (Rsu PLASTIC), Severgnini Giuseppe (Comitato centrale FIOM e lavoratore SAME), Grisa Simone (Funzionario Fiom – Treviglio).

A cura di: Partito della Rifondazione Comunista, Partito dei Comunisti Italiani. Per info: 338.7603110 (Giovanna), 338.7090219 (Giambattista).

————————–—————–
La crisi economica, accentuata dalle politiche dell’austerità, ha duramente colpito in questi anni le lavoratrici e i lavoratori, i pensionati e vasti strati popolari (artigiani, commercianti e lavoratori a partita IVA ma con bassi redditi).
Per questo siamo contro il governo dell’austerità “Renzi-Alfano”, ma anche contro i governi locali (come quello di Treviglio) che gestiscono queste politiche con privatizzazioni e taglio dei servizi pubblici e sociali.

# UNITA’ DELLE LOTTE E SOLIDARIETA’ #
Anche a Treviglio, come a livello nazionale, lavoratori o disoccupari si auto-organizzano dando vita a interessanti esperienze di resistenza o mutuo-soccorso contro gli effetti della crisi: gruppi di acquisto popolare, azioni di picchettaggio anti-sfratto, conflitti di fabbrica contro licenziamenti e precarietà, mobilitazioni studentesche, lotte ambientaliste, ecc..
Per costruire una vera alternativa che difenda occupazione, salari e redditi serve l’unità del mondo del lavoro ma anche la solidarietà dei diversi settori popolari colpiti dalla crisi.

# CHI+HA+PAGHI #
Per risolvere i problemi della disoccupazione, mancanza di servizi sociali, emergenza abitativa serve un maggiore intervento pubblico reperendo le risorse là dove ci sono. In Italia l’1% (+ ricco) possiede una ricchezza pari a quella del 60% (+ povero); 10 milioni di persone sono sotto la soglia di povertà.
Per questo bisogna sostituire l’IMU sulla prima casa con una patrimoniale sulle grandi ricchezze sopra agli 800.000 euro; mettere un tetto a pensioni e stipendi d’oro; aumentare le tasse su rendite finanziarie e alti stipendi, diminuirle per lavoratori e redditi bassi; colpire la grande evasione fiscale.
Vogliamo tagliare (non la sanità, la scuola e i servizi pubblici, come sta facendo il governo Letta) ma le vere spese inutili: spese militari, aerei F-35, TAV e altre grandi opere dannose.

# LAVORO X TUTTI #
Vogliamo un Piano per il Lavoro per un milione e mezzo di nuovi posti; politiche industriali per produzioni ecosostenibili: risparmio energetico, agricoltura, messa in sicurezza dal rischio idrogeologico, cultura e patrimonio artistico, sanità. Bisogna creare asili nido, riqualificare scuola, università e ricerca. Nazionalizzare ILVA, Fiat e le aziende che chiudono. Ridurre l’orario di lavoro, cancellare la controriforma delle pensioni. Introdurre un reddito per i disoccupati.

# DISOBBEDIRE ALL’EUROPA #
L’Unione Europea ha finora finanziato le banche e gli speculatori con i soldi dei lavoratori e pensionati oppure con quelli sottratti alle spese sociali. Disobbediamo ai trattati europei perché peggiorano ancor di più la crisi economica. Lottiamo per imporre al governo Letta politiche di difesa dell’occupazione, dei redditi e dei servizi sociali. Sui trattati internazionali devono decidere i cittadini con referendum.

I movimenti sociali stanno organizzando una manifestazione nazionale a Roma per il 12 Aprile prossimo. Un corteo che torni ad assediare i palazzi del potere, per contrastare le politiche di austerità e per rivendicare reddito e lavoro per tutti. Vogliamo organizzare la partecipazione.

institution bluejeans general trends for children or teens
isabel marant sneakers What’s a Suitable Holiday Gift for a College Student

03 to VRA’s business
Isabel marant sneaker wedgesNow Mens And Womens Clothing At The Best Prices
Jessica Simpson Continues Building Empire
buy youtube views Summer shows typically occur in September and Fall

THE SEARCH FOR SMILIN’ ED Review
louis vuitton outlet the old days were hard

b michael AMERICA Couture Spring 2014 collection
louis vuitton outlet That other photo of the Brazilian model who died are TERRIFYING

Ray Ban New Wayfarers in Tortoise are on sale for
Abercrombie And Fitch the right tops regarding education

Jackie Kennedy Jewellery Goes Under the Hammer
Canada Goose Jakke but given a modern touch that is suitable to present

bomb on TV during ‘Fashion Police’
Isabel Marant Sneakers greenfield waters club condos

USO Costumes of the 1940s
isabel marant sneaker Give it a try

Aqua Master Ladies Ceramic Watches
woolrich outlet exclusive edition
взять кредитзаймы на карту онлайн