Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | February 21, 2018

Scroll to top

Top

(14.12.2013) CISERANO. ASSEMBLEA CONTRO L’ABBATTIMENTO, PER DIRITTO ALL’ABITARE

CONTRO ABBATTIMENTO DELLE “TORRI”
PER IL DIRITTO ALL’ABITARE DEGLI ABITANTI
PER UNA RI-QUALIFICAZIONE ALTERNATIVA DI ZINGONIA

ASSEMBLEA PUBBLICA
Sabato 14 Dicembre, da ore 16 a ore 19
Sala civica, Piazza della Pace – CISERANO (bg)

Intervengono: Alessandro DAL LAGO (sociologo, già preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Genova, scrive su “Il Manifesto”); Luciano MUHLBAUER (già Consigliere regionale per Rifondazione Comunista, collaboratore di riviste on line “Milano X” e “Milano in Movimento”); Abdou Samath KAMA e Claudio CERUTI (portavoce del Comitato Residenti delle “Torri” di Zingonia); Luca BERTOLINO (Associazione “Razzismo Stop” e portavoce della lotta per il superamento del ghetto di Via Anelli); Umberto GOBBI (Associazione “Diritti per Tutti” e portavoce della lotta contro l’abbattimento dei palazzi denominati “Torri” di San Polo a Brescia). Conclude: Francesco MACARIO (già Assessore alla casa per il Comune di Bergamo, Segretario provinciale Rifondazione Comunista).

Zingonia nasce negli anni Sessanta per volere del finanziere Remo Zingone come città ideale.  Ma la reale ragione speculativa del progetto Zingonia inizia a svelarsi già subito.

Cos’è diventato il quartiere di Zingonia oggi? Zingonia, 50  anni  dopo  la  fuga  del  suo  creatore  e  il prosciugamento dei finanziamenti che aveva alimentato il progetto, è un quartiere dormitorio e degradato.  La verità è che oggi Zingonia è una periferia senza centro, nonostante i suoi quasi 30.000 abitanti, un quartiere diviso tra 5 comuni, un ghetto dove finiscono le persone più povere e vulnerabili.

Le decine di palazzoni destinati ad assorbire negli anni ’60 l’ondata di migrazione interna, hanno accolto gli stranieri provenienti dai paesi extra Unione Europea arrivati negli anni ’80.  Zingonia è l’intreccio dei problemi sociali dell’Italia: speculazione edilizia, mancanza di pianificazione industriale, mancanza di politiche dell’immigrazione interna ed esterna; ma è anche un laboratorio di relazioni in continua trasformazione.

Il progetto di abbattimento e di speculazione edilizia è stato firmato il 29 ottobre del 2012 tra i 5 sindaci dell’area di Zingonia (Verdello, Verdellino, Ciserano, Osio Sotto, Boltiere), i rappresentanti della Provincia, della Regione, dell’ALER di Bergamo e di Infrastrutture Lombarde spa. È stato presentato un progetto di “riqualificazione” per Zingonia molto fumoso la cui unica nota concreta è l’abbattimento delle 6 torri di Ciserano. L’ALER acquisterà i 209 appartamenti privati delle “Torri” di Ciserano, valutati con la scusa del degrado tra i 6 e i 15 mila euro l’uno. Se qualche proprietario non dovesse accettare, è anche prevista la procedura di esproprio.

Tale progetto, spacciato come riqualificazione, si presenta  di fatto come una evidente speculazione che aggraverà i problemi di Zingonia. Con la cacciata di fatto di una parte di abitanti, Zingonia resterà un quartiere ancora più disabitato, con il rischio che aumenti ancora di più la criminalità e lo spaccio di droga. Non vorremmo, inoltre, che al posto delle torri, fra qualche anno sorgessero centri commerciali, parcheggi, etc. per aumentare il valore immobiliare dell’area a favore degli imprenditori coinvolti.

Nel novembre 2012 è sorto il Comitato Residenti delle “Torri” di Zingonia di Ciserano (BG) per opporsi all’abbattimento; il comitato unisce i residenti e i proprietari degli appartamenti e critica questo progetto speculativo perché: 1) non ci sono  garanzie per i residenti di avere una alternativa abitativa; 2) è totalmente assente il coinvolgimento delle persone residenti nelle Torri; 3) i proprietari avranno indennizzi economici ridicoli (circa 6-7mila euro per appartamento), 4) il ricorso all’esproprio degli appartamenti è una violazione dei diritti delle persone.

Come Rifondazione Comunista ci opponiamo all’abbattimento delle torri e pensiamo che si debba arrivare ad un reale progetto di  riqualificazione alternativa, tramite la messa in campo di iniziative volte alla ricostruzione servizi e spazi di socialità per le persone che abitano Zingonia: corsi di italiano per migranti, doposcuola per i bambini, informazione e aiuto nell’espletamento delle pratiche burocratiche, il ripopolamento degli appartamenti sfitti e la regolarizzazione dei contratti di affitto in nero, formazione per il lavoro. Solo coinvolgendo i cittadini e le cittadine che vi abitano si può riqualificare un territorio, non cacciandoli via.

A cura di: Partito della Rifondazione Comunista – Federazione di Bergamo e Circolo di Zingonia. 

 

in total since the infamous Investor Day
woolrich arctic parka Fashion Sewing Patterns Made Easy

how to wear a recent ascot
burberry scarfEight Fashion Mistakes that Make You look Older
Miss Teen USA 2009 pageant fashion pictures
replica watches anne hduringhaway presents trendy towards form week wearing paris , europe ,

presentation during Boston Fashion Week 2011
replica clothing preppy the gown the 1980s

THE SEARCH FOR SMILIN’ ED Review
coach outlet three bedrooms wall mounted 50 and 42 inch plasma screen TV’s

Best Natural Remedies for Age Spots
coach outlet I told my husband I didn’t want any more cigarettes

What Is So Unique About A Wedding In Sri Lanka
wholesale dresses April is more concerned with getting the story than finding love

Exploring the Creative Resources of Language in Speaking
lutch bags American Eagle Outfitters AEOS 4

What to wear to a wedding that’s not your own with FAQ
Mixed Company Theatre The exercise did not demonstrate that a one man attachment

What Is a W9 Tax Form
Isabel Marant Sneaker My Aunt’s 1930 house in HeemstedeClick thumbnail to view full size
взять кредитзаймы на карту онлайн