Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | December 16, 2017

Scroll to top

Top

(18.06.2012) CASTELLI CALEPIO. CRISI, GOVERNO, OPPOSIZIONE SOCIALE: ASSEMBLEA DI RIFONDAZIONE COMUNISTA

(18.06.12) CASTELLI CALEPIO. CRISI, GOVERNO, OPPOSIZIONE SOCIALE: ASSEMBLEA DI RIFONDAZIONE COMUNISTA

* Lunedì 18 giugno, ore 21.00. c/o Sala Polivalente di Calepio (nel centro storico, in via fra Ambrogio da Calepio). Intervengono: Claudio SALA (Prc-Valcalepio), Francesco MACARIO(segretario Prc-Bergamo) e Ezio LOCATELLI (segretario Prc- Torino).

“Il governo Monti-Napolitano non è un governo tecnico, ma lo strumento politico del capitalismo liberista nel nostro Paese. Un governo non eletto, sostenuto da un parlamento delegittimato, che impone politiche ingiuste per far pagare la crisi non a chi l’ha provocata con le enormi speculazioni finanziarie, ma ancora una volta a chi in questi anni ha sempre tirato la cinghia. Il governo Monti-Napolitano ha esordito approvando, crudelmente, in pochi giorni, un allungamento dell’età pensionabile insostenibile, che cambia in modo drammatico la vita di milioni di lavoratrici e lavoratori.
Invece di una tassa sui patrimoni miliardari ha imposto l’IMU, una patrimoniale sui poveri; invece di una giusta imposta sulle speculazioni finanziarie, taglia pensioni e stipendi, aumenta IVA e benzina.  Anziché tagliare spese militari, finanziamenti ad inutili grandi opere che devastano i nostri territori (TAV, Brebemi, Pedemontana..) impone tagli alla scuola, ai servizi sociali nei comuni, alla sanità pubblica.
Oggi, nel nostro Paese, è in pericolo la democrazia stessa, per come l’abbiamo conosciuta dopo la seconda guerra mondiale: la Costituzione è in via di smantellamento. Con la cancellazione dell’Art.18 dello statuto dei lavoratori, l’Italia non è più una Repubblica fondata sul lavoro; con l’introduzione dell’obbligo del pareggio di bilancio (fiscal compact) in Costituzione l’Art. 3 è carta straccia.
L’emanazione di leggi e decreti non decise autonomamente dal parlamento ma imposte dall’alto, dal FMI, dalla BCE, e dai grandi speculatori internazionali svuota completamente di senso la democrazia.
Gli scandali e la corruzione dilagante anziché efficacemente e giustamente contrastati, sono strumentalmente utilizzati per delegittimare anche la politica come organizzazione democratica per cambiare un mondo ingiusto.
Opporci a queste politiche (è sconcertante l’appoggio e l’apprezzamento che il PD continua a concedere al governo Monti, così come lo sono i tentennamenti di un grande sindacato come la CGIL) e costruire un’alternativa è il compito urgente che abbiamo di fronte per uscire da una condizione di apatia e rassegnazione che ammorba drammaticamente il clima politico del nostro paese e ci espone anche al rischio di pericolose derive antidemocratiche.
Su questi obiettivi, le compagne e i compagni di Rifondazione Comunista ci sono, ed invitano tutti a venire ai nostri circoli, per costruire insieme iniziative di lotta e di difesa dei diritti a partire dai nostri territori e dai nostri comuni”

Leggi e diffondi il volantino. QUI

Stay away from bright colors such as red
isabel marant sneakers 2011 Performance Review For 7 Well

tiongkok xiniya fashion’s ceo mentions q1 2013 result
valentino studded heelsHow Hieroglyphics Can Inspire Designers
взять кредитзаймы на карту онлайн