Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | November 25, 2017

Scroll to top

Top

(07.04.2012) BERGAMO. PRESIDIO CONTRO IL CAROVITA E L’IMU SULLE CASE POPOLARI

(07.04.2012) BERGAMO. CONTRO IL CAROVITA E L’IMU SULLE CASE POPOLARI: UNIONE INQUILINI E GRUPPI DI ACQUSTO POPOLARE, IN CAMPO NON SOLO CON LA LOTTA MA ANCHE CON LA SOLIDARIETà

La crisi economica stà aumentando vertiginosamente il caro-vita per tante famiglie. Cresce il prezzo di pane, pasta, ma anche gas e luce. Tutto questo mentre i salari dei lavoratori e le pensioni sono diminuite continuamente, e intanto sempre più persone perdendo il posto di lavoro.

Il governo Monti vuole rispondere alla crisi attraverso pesanti manovre economiche recessive che colpiscono sopra tutto i ceti popolari: taglio delle pensioni, aumento di tasse e accise, azzeramento dei trasferimenti ai comuni.

Per ultimo il governo ha inserito nel decreto “Salva Italia” la tassa dell’Imu (imposta municipale unica), la nuova tassa sulla casa.

Se in passato gli alloggi popolari erano esentati dal pagamento dell’Ici, adesso si vedranno applicata l’aliquota Imu prevista per le seconde case. Questa tassa, nella bergamasca, toglierà all’ALER indispensabili risorse finanziarie che dovrebbero assicurare la manutenzione e il mantenimento di affitti sostenibili.

Se questa tassa verrà applicata alle case popolari, esiste il reale rischio che venga determinato dall’istituto un drastico aumento degli affitti.

Per denunciare questa ennesima stangata per i più poveri l’Unione Inquilini sarà presente sabato 7 aprile, a partire dalle ore 16, davanti ai caseggiati di case popolari a Bergamo, via Giovanelli n. 7, per raccogliere le firme su una petizione che chiede al governo di ripensarci, esentando le case popolari dal pagamento di questa nuova tassa.

Oltre a denunciare questa insopportabile situazione, pensiamo però di cominciare a fare qualcosa di concreto proponendo, anche a Bergamo, la formazione di Gruppi di Acquisto Popolare (GAP) per abbattere i prezzi dei beni di prima necessità (pane, pasta, riso, olio, frutta e verdura, ecc…). I Gruppi di Acquisto Popolare sono nati con l’obiettivo di fronteggiare le difficoltà imposte dalla crisi e dal carovita, attraverso gli strumenti della solidarietà. Per questa ragione insieme all’Unione Inquilini sabato in piazza (sempre in via Giovanelli) sarà presente anche il GAP, con la distribuzione di beni alimentari a prezzi calmierati.

Per informazioni: 339.7728683

But when night falls
louis vuitton outlet Stuck for Christmas Dinner Ideas

These can add pounds to your look
woolrich arctic parkaDesign Essentials gets Deep with Celebrities
взять кредитзаймы на карту онлайн