Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | October 21, 2017

Scroll to top

Top

(19.03.2012) Martinengo. La solidarietà e la partecipazione fermano lo sfratto di Sami. Il Sindaco non venda le case popolari e garantisca il diritto alla casa.

Riceviamo e pubblichiamo:

Lunedi 19 Marzo  si è tenuto un presidio anti-sfratto a Martinengo per evitare che la famiglia di Sami, negoziante rovinato dalle tasse e dalla crisi economica,  venisse sbattuta in mezzo alla strada senza alternative abitative. La famiglia del negoziante, nella quale vivono due figli minorenni, vive in Italia da oltre vent’anni e aveva ottenuto da circa quattro anni l’assegnazione in una casa popolare di proprietà del Comune. Purtroppo l’Amministrazione leghista vuole ora sfrattare Sami, nonostante paghi regolarmente i canoni di affitto, per poter vendere l’alloggio a privati.

Il presidio di questa mattina ha visto la partecipazione di numerose persone di Martinengo che hanno dimostrato grande solidarietà e affetto per la famiglia di Sami, molto conosciuta e apprezzata nel paese. Interessante è stata la folta presenza femminile solitamente poco partecipe delle lotte per il diritto alla casa.

L’ufficiale giudiziario ha preso atto del picchetto, non ha cercato di entrare negli appartamenti ed ha rinviato l‘esecuzione dello sfratto a martedì  11 aprile ore 9.30.

La delegazione dell’Unione Inquilini ha organizzato il presidio anche per denunciare la scellerata decisione del Comune di vendere gli 8 o 9 alloggi di proprietà comunale, ancora abitati, che possono rappresentare un prezioso strumento per intervenire a calmierare la difficile situazione abitativa causata dalla crisi economica. Davanti alle case popolari di proprietà del comune gli attivisti del Comitato di Lotta per la Casa hanno aperto uno striscione chiedendo al Sindaco di interrompere la politica di svendita del patrimonio abitativo pubblico, di attivare la commissioni per la proroga degli sfratti e di inaugurare una seria politica abitativa.

 

Il sindacato ha quindi richiesto all’Amministrazione comunale un incontro urgente che deve avere come primo obbiettivo di garantire a Sami il passaggio ad una alternativa abitativa. (A cura di: Unione Inquilini, 339.7728683).

Vedi un  reportage fotografico. A cura di studio Photo Graphics : QUI

 

What Is Dressy Casual Attire
wandtattoos Fall 2014 Acne Studios Layering Warmth with a Childlike Touch

function outlandish containing old style neckties
woolrich outletRado Watch Collections For Men
взять кредитзаймы на карту онлайн