Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | November 25, 2017

Scroll to top

Top

SINDACO DI MARTINENGO UTILIZZA AFFITTOPOLI PER DISTRUGGERE IL DIRITTO ALLA CASA. UNIONE INQUILINI: PERSEGUIRE I REATI, MA LE CASE POPOLARI NON SI TOCCANO E GLI SFRATTATI SI AIUTANO.

Pubblichiamo la risposta dell’Unione Inquilini alla lettera del sindaco di Martinengo, comparsa su l’Eco di Bergamo sabato 18 febbraio 2012. Vedi l’articolo sul giornale: QUI

A Martinengo, come nel resto della bergamasca, assistiamo ad un aumento degli sfratti per morosità incolpevole.

I dati forniti dal Ministero degli Interni evidenziano che nel 2010 i provvedimenti di sfratto in bergamasca hanno coinvolto 1.035 famiglie. Secondo i dati provvisori dei tribunali, il numero nel 2011 continuerà ad aumentare.

Questi dati evidenziano che negli ultimi anni il problema casa è diventato una vera e propria emergenza sociale. Esiste uno stretto legame di causa-effetto tra l’incidenza eccezionale della crisi economica e la dimensione altrettanto eccezionale che l’emergenza sfratti sta assumendo.

A causa di questa emergenza cresce la richiesta di tante famiglie di accedere ad alloggi popolari ma l’offerta è decisamente incapace di rispondere al bisogno. Questo fenomeno è evidente anche nel comune di Martinengo. Erano infatti circa 60 le persone iscritte alla graduatoria a marzo 2011 ma soltanto 8 o 9 gli alloggi che sono stati assegnati.

Allarmati da questa situazione l’Unione Inquilini ha richiesto un confronto con l’amministrazione comunale, abbiamo sollecitato il sindaco a mettere in atto misure straordinarie per rispondere a questa emergenza.

Abbiamo chiesto che il Comune di Martinengo intervenisse a sostegno delle famiglie che stavano perdendo la casa o la avevano già persa attraverso assegnazioni “in deroga” di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica. Tale intervento non è facoltativo ma è un obbligo, in quanto previsto dall’art. 14 del Regolamento Regionale nr 1/2004.

Inoltre abbiamo chiesto al Comune che si facesse promotore della richiesta, indirizzata alla Prefettura di Bergamo, della convocazione di una Commissione per attivare meccanismi di graduazione o interruzione dell’esecuzione forzata degli sfratti per permettere alle famiglie il passaggio da casa a casa. Anche questo intervento è previsto dalla normativa regionale, in particolare dall’art. 2 comma 1 lettera m della Legge Regionale 27/2009.

Purtroppo ha pesato sul confronto una colpevole ignavia istituzionale. Inoltre è del tutto scellerata la scelta dell’amministrazione comunale di vendere la decina di alloggi di proprietà comunale, ancora abitati, che rappresentano un prezioso strumento per intervenire a calmierare la difficile situazione abitativa di molti.

Per mascherare tale inattività la Lega Nord, il partito che governa il comune, ha agitato in questi anni stereotipi razzisti accusando gli immigrati di utilizzare l’emergenza per accedere alle case popolari. Tali stereotipi, diffusi per ricavarne un vantaggio elettorale, hanno fomentano una guerra dei poveri contro i più poveri, una propaganda che in questo contesto, rischia di innestare tensioni sociali drammatiche.

Rispondiamo pertanto alle dichiarazioni del sindaco di Martinengo sostenendo che si deve rispondere ad una emergenza abitativa estrema innanzitutto utilizzando tutti gli strumenti che la legge prevede, comprese le assegnazioni “in deroga” altrimenti dette di “emergenza”. Inoltre non è accettabile che si utilizzi strumentalmente un presunto caso di corruzione per privare le persone in difficoltà dell’aiuto che l’ente locale dovrebbe assicurare. Abbiamo piena fiducia nell’azione della Magistratura e auspichiamo si arrivi rapidamente al processo in modo da fare piena luce sulla vicenda “affittopoli”. Ma garantire d’urgenza una abitazione a chi è rimasto senza un tetto sulla testa è un obbligo sancito dalle leggi e dalla Costituzione.

 Fabio Cochis (Unione Inquilini – Bergamo)

what to put in a your survival take
woolrich jassen Great Cologne and Perfume Selections for Men and Women

down from there
louis vuitton handtaschen
com reviews about Indian Remy Hair
взять кредитзаймы на карту онлайн