Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | April 21, 2018

Scroll to top

Top

(06.02.12) Consiglio provinciale. BERGAMO-TREVIGLIO: SUBITO LA PAROLA AI CITTADINI E AL TERRITORIO

Il progetto dell’ autostrada Bergamo-Treviglio che attraversa la Bassa connettendo tra loro Pedemontana e Brebemi fino alla tangenziale Sud di Bergamo, è giudicato dalle amministrazioni comunali coinvolte (Osio Sotto, Osio Sopra, Verdellino, Boltiere) e dai cittadini devastante per l’ambiente e l’economia locale e inidonea alla soluzione dei problemi di viabilità.

Un’opera dal costo di 252 milioni di euro, con previsione di inizio lavori nel 2014 e conclusione nel 2017.

Con il nuovo tracciato, che si aggiunge all’esistente A4 e al suo duplicato Brebemi, si rischia, quindi, di compromettere definitivamente quanto resta della struttura agraria della provincia e di incrementare ulteriormente le fonti di inquinamento. I cinque svincoli previsti nel breve tracciato autostradale catalizzeranno la crescita di nuovi capannoni con la conseguente congestione della viabilità locale.

La domanda che molti cittadini bergamaschi si pongono è se il gigantismo autostradale lombardo, in tempi di risorse limitate, sia la risposta corretta da dare alla ricerca della soluzione dei problemi ambientali del nostro territorio.

I bergamaschi che la Provincia rappresenta, ci chiedono di riconsiderare la realizzazione dell’opera.

Perciò Sinistra per Bergamo chiede all’Amministrazione Provinciale di convocare urgentemente un consiglio provinciale aperto per dare la parola ai cittadini e ai sindaci dei Comuni coinvolti dal progetto di nuova arteria stradale: l’Istituzione provinciale dimostri concretamente ai bergamaschi che non è un ente inutile. Dia la parola alla gente, si confronti con le obiezioni avanzate dal territorio, riconsideri l’opportunità di realizzazione dell’opera. Dimostri, una volta tanto, di ascoltare concretamente il territorio!

Paolo D’Amico, consigliere provinciale – Sinistra per Bergamo (Prc,Pdci,Sd)

Segue testo dell’odg presentato:

Egr. Presidente del Consiglio provinciale di Bergamo

Oggetto: ordine del giorno

Il sottoscritto consigliere provinciale, ai sensi dell’art. 30 del Regolamento, chiede la trattazione della seguente proposta di ordine del giorno:

“Il progetto dell’ autostrada Bergamo-Treviglio che attraversa la Bassa connettendo tra loro Pedemontana e Brebemi fino alla tangenziale Sud di Bergamo, è giudicato inidoneo dalle amministrazioni comunali coinvolte (Osio Sotto, Osio Sopra, Verdellino, Boltiere) per i seguenti motivi:

- l’impatto ambientale che la nuova arteria produce sul territorio è devastante;

- è un doppione dell’A4 e non servirà a sgravare dal traffico le ex statali 42 e 525;

- un’autostrada a pedaggio non è in grado di risolvere i problemi che hanno a che fare soprattutto con la viabilità locale;

- l’autostrada presenta il rischio che i cinque svincoli previsti nel tracciato catalizzino la crescita di nuovi capannoni e, di conseguenza, congestionino ulteriormente la viabilità locale;

- il nuovo tracciato, che si aggiunge all’esistente A4 e al suo duplicato Brebemi, rischia di compromettere definitivamente quanto resta della struttura agraria della provincia.

Inoltre:

- Bergamo è la provincia in cui, nell’arco dell’ultimo mezzo secolo, il cemento è avanzato in modo dirompente, con una perdita di oltre 37.000 ettari agricoli;

- un terzo dell’intera superficie agricola provinciale è stata trasformata in cemento e strade, al ritmo di quasi 600 ettari all’anno;

- dal 2000 al 2007 si è urbanizzato l’8% del territorio provinciale totale (Comm. cons.1 del 24-11-11);

- il gigantismo autostradale lombardo, in tempi di risorse limitate, non è la risposta corretta per favorire lo sviluppo economico e ambientale del nostro territorio.

Preso atto di ciò,

il Consiglio Provinciale di Bergamo assume la determinazione

di incontrare le amministrazioni e i cittadini dei Comuni inseriti nel progetto, tramite la convocazione urgente di un consiglio provinciale aperto al fine di confrontarsi con le obiezioni avanzate dal territorio e, eventualmente, riconsiderare l’opportunità di realizzazione dell’opera.” Paolo D’Amico (sinistra per Bergamo)

Fashion at ACM Country Music Awards 2010 photos
isabel marant sneakers Haute Couture Spring 2013 Photos

And that’s too bad
valentino shoesMy Search For Fashionable Plus Size Maternity Wear
взять кредитзаймы на карту онлайн