Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | May 24, 2018

Scroll to top

Top

(16.08.2011) EZIO LOCATELLI (Prc-FdS): MANOVRA ECONOMICA, INIQUA E ANTI-COSTITUZIONALE

MANOVRA INIQUA, STRAVOLGIMENTO DELLA COSTITUZIONE, ABROGAZIONE DEL 25 APRILE E DEL PRIMO MAGGIO SONO UN ATTENTATO AI VALORI FONDANTI LA NOSTRA CONVIVENZA CIVILE

Lettera aperta alle associazioni, movimenti, forze democratiche bergamasche da parte di Ezio Locatelli, Portavoce provinciale della Federazione della Sinistra (Rifondazione Comunista, Comunisti italiani, Socialismo 2000, Lavoro e Solidarietà).

 Sarà che ci sono state di mezzo le ferie ferragostane ma l’impressione è che quelle che finora ci sono state sulla manovra varata per decreto dal governo Berlusconi-Tremonti-Bossi siano reazioni politiche troppo blande quando è del tutto chiaro di una manovra socialmente iniqua. Non è colpita la speculazione, non c’è alcun intervento sui grandi patrimoni immobiliari e finanziari, c’è solo la volontà di approfittare del disastro dei conti pubblici frutto di anni di malgoverno e dissipazioni di denaro pubblico (il governo Pdl-Lega in soli tre anni ha aumentato il debito pubblico di 250 miliardi di euro) per attaccare welfare, pensioni, diritti, redditi e contratti nazionali di lavoro, per attuare il massimo della svendita dei beni comuni e delle privatizzazioni. Vogliono cancellare l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, stravolgere la Costituzione. Anche il più sprovveduto capirebbe che l’intento è di usare strumentalmente questa crisi per ridisegnare i rapporti sociali a favore degli interessi oligarchici di pochi.

   In più, a dire di una vera e propria controrivoluzione reazionaria, interviene la decisone governativa di sopprimere, di fatto, ricorrenze civili come il 25 aprile, il primo maggio, il 2 giugno. Decisone gravissima portata avanti da chi considera la Costituzione italiana nata dalla Resistenza e fondata sul lavoro un fardello da cui liberarsi per restituire tutto il potere nelle mani dei poteri forti e delle imprese. Se questa decisione fosse confermata l’Italia sarebbe forse l’unico Paese al mondo a non avere più feste civili che danno il senso d’identità, di appartenenza legate a eventi importanti di liberazione, autodeterminazione, unità nazionale, di riscatto dei valori di libertà e di dignità del lavoro.

   Il governo ha approfittato del periodo ferragostano per approvare misure inique, fare uno scempio politico e forse questo, torno a ripetere, è uno dei motivi alla base di risposte inadeguate e deboli. Ora bisogna prepararsi a reagire. Proprio per questo la mia proposta è che a Bergamo – così come spero altrove – tutte le associazioni, i movimenti, i partiti democratici che si rifanno alla Costituzione si ritrovino per valutare assieme sul che fare non solo per portare avanti una protesta, ma per cancellare misure e norme odiose, antisociali e antidemocratiche, propugnate da un governo che deve essere mandato a casa al più presto.

Bergamo, 16 agosto 2011                              Ezio Locatelli   



how to shop for stiletto heel shoes
burberry outlet online What to Use to Make Bow Ties

Fashion Designing Colleges in France
louis vuitton neverfulHappy Nail Days are Here to Stay With Gel

Comments

  1. Christian Sabaudo

    Soppressione di ogni diritto costituzionalmente garantito , uno dopo l’altro . Messa in atto di misure volte a favorire la diseguaglianza sociale , facendo pagare le fasce più deboli . Bisogna intervenire , bisogna dire una volta per tutte BASTA a tutto questo , bisogna assumere consapevolezza di questo tentativo di inculcare l’antidemocrazia e l’antisocialismo fra il popolo . Ribellione deve essere la parola chiave , accompagnata dalla proposizione di un nuovo modello di governo che non scenda a compromessi e segua la linea della sinistra, quella vera , non quella di un partito democratico , ma quella di un partito che tenta di rifondare questo Paese – RIFONDAZIONE COMUNISTA , per uscire dalla crisi e salvare l’Italia dal vero terrorismo , quello berlusconiano .

взять кредитзаймы на карту онлайн