Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | October 21, 2017

Scroll to top

Top

(14.07.2011) PRC-FdS BERGAMO: PRESENTATI PRIMI DATI SU SFRATTI-2010. CRESCONO SGOMBERI E POVERTA’.

SFRATTI: ARRIVANO I PRIMI DATI DEL 2010. PROSEGUE L’EMERGENZA SFRATTI E LA CRESCITA DELLA MOROSITA ANCHE IN BERGAMASCA MENTRE LE ISTITUZIONI DI GOVERNO ASSISTONO INERTI A QUESTA TRAGEDIA.

Giovedi 14 giugno a Bergamo si è tenuta una conferenza stampa a cui hanno partecipato Ezio Locatelli (Segr. provinciale di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra) e Francesco Macario (già Assessore alle politiche della casa al Comune di Bergamo). Sono stati esposti i dati ufficiali forniti dal Ministero dell’Interno, ancora largamente  incompleti e quindi destinati a crescere, riguardo all’andamento degli sfratti in bergamasca nel 2010. Emergono dati sconvolgenti che confermano la denuncia che da un anno viene avanzata da Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra, dai sindacati e dalle associazioni del volontariato.

Nel 2010 sono state conteggiate (ripetiamo, con dati ancora incompleti) 1.035 nuove sentenze di sfratto rispetto al 2009, di cui 836 per morosità. Ormai, la morosità copre oltre l’81 % delle sentenze di sfratto. Le richieste di esecuzione con la forza pubblica (che si riferiscono a sentenze già emesse negli anni precedenti) sono state solo nel 2010 ben 464 (+ 15%).

Ricordiamo che questi dati, essendo riferiti al 2010, ancora non registrano le conseguenze disastrose che avranno i tagli effettuati dal governo con la manovra economica che ha falcidiato il contributo sociale all’affitto delle famiglie più povere, riducendo gli stanziamenti dell’85% .

La crescita degli sfratti dal 2008 è costante: da circa 251  nel 2008, si è passati nel 2009 a circa 1.097. Nel 2010 vengono confermati altri 1.035  sfratti. La morosità, ugualmente è passata dai circa 236 casi nel 2008, agli oltre 975 nel 2009, ai 936 dei dati (non definitivi) nel 2010.  In tre anni ci sono stati quasi 2.383 nuovi sfratti, di cui quasi 2147 per morosità incolpevole.


Si tratta per la grandissima parte di morosità incolpevole, derivante dalla peggiore crisi economica dal dopoguerra e dalla condizione drammatica dell’occupazione. Ma il peggio arriverà con l’abbattimento dei sussidi sociali che impedirà ai comuni di continuare a dare il contributo affitto alle famiglie che lo hanno ricevuto fino a ieri. Senza  iniziative adeguate di contrasto, calcoliamo  2383 nuovi sfratti nei prossimi 3 anni, di cui  l’80% per morosità incolpevole.


L’aumento degli sfratti è andato di pari passo con una crescente incapacità del Comune di Bergamo, della Provincia di gestire l’emergenza abitativa che ne consegue: il passaggio da casa a casa in caso di sfratto è ormai un ricordo e le famiglie, a sfratto eseguito, quando va bene  aspettano per settimane e spesso mesi per avere un alloggio popolare, mentre moltissimi si ritrovano gettati sulla strada senza alcuna alternativa.

La giunta Tentorio, nei suoi 3 anni di governo della città, non ha voluto riconoscere l’esistenza di una emergenza sfratti a Bergamo, così come quella di una più generale emergenza abitativa. L’assessore alle Politiche abitativa ha preferito invece: tagliare i sussidi sociali per le famiglie che non riescono a pagare l’affitto, introdurre ulteriori meccanismi di esclusione nella presentazione delle domande di casa popolare, ridurre il numero di alloggi pubblici che si prevede di realizzare  nei prossimi anni, ecc…

Inoltre sia il Comune che la Provincia non hanno mai richiesto alla Prefettura di istituire, così come prevede la normativa regionale, una commissione che raccordi l’esecuzione degli sfratti con la disponibilità di alloggi pubblici alternativi, misura che, di per sé garantirebbe il passaggio da casa a casa per gli sfrattati.

Chiediamo quindi al Comune di Bergamo e alla Provincia di affrontare immediatamente l’emergenza sfratti, predisponendo di concerto con la Prefettura e gli uffici Giudiziari, una commissione di graduazione degli sfratti che assicuri il passaggio da casa a casa, facendo finalmente ripartire la Commissione assegnazione Alloggi per l’ esame delle domande di assegnazione in emergenza ed aumentando la disponibilità di alloggi pubblici in affitto, in primo luogo predisponendo un piano per il riutilizzo dei tanti alloggi comunali e ALER vuoti.


Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra

Via Borgo Palazzo 84/g Bergamo

035.225034; www.prcbergamo.it

women’s bodies must be slim almost straight up and down
Isabel Marant Sneaker Victoria Justice Meets with Fans in London

The sewing machine made
chanel espadrillesBlack dress and brown boots
взять кредитзаймы на карту онлайн