Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | December 16, 2017

Scroll to top

Top

(04.07.2011) SOLIDARIETA ALLA PROTESTA DEGLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI DI BERGAMO. DALL’ASSESSORE D’ALOIA SOLTANTO PROMESSE, CHIEDIAMO RISPOSTE AI BISOGNI DELLE FAMIGLIE COLPITE DALLA CRISI.

DICHIARAZIONI DI FRANCESCO MACARIO E VITTORIO ARMANNI PER RIFONDAZIONE COMUNISTA-BERGAMO.

Bergamo, 4 Luglio 2011

Abbiamo partecipato, a nome di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra, al presidio di Lunedi 4 Luglio di fronte al Comune, promosso dalle famiglie di assegnatari delle case popolari di Bergamo e abbiamo solidarizzato con la protesta contro l’assessore alla casa Tommaso D’Aloia, per il ripristino del Fondo destionato ai Contributi di solidarietà.

È una vergogna che, nel pieno di una crisi economica che ha prodotto un tasso di disoccupazione mai così alto in bergamasca, la Giunta comunale di Bergamo abbia deciso di operare un taglio al Fondo sociale a disposizione per aiutare le famiglie in difficoltà economica e che non riescono a più pagare l’affitto. Questi tagli tra l’altro disattendono le norme previste dalla Legge Regionale n. 27/2009 sull’edilizia residenziale pubblica.

Prendiamo atto della disponibilità dell’assessore alla casa Tommaso D’Aloia ad ascoltare i bisogni delle famiglie degli inquilini delle case popolari, siamo contenti che si renda disponibile ad intervenire per evitare che vengano eseguiti decine di sfratti anche nelle case popolari. Crediamo però che D’Aloia non si renda conto veramente delle conseguenze che la crisi economica sta producendo in termini di radicale peggioramento della condizione sociale di centinaia di famiglie. Sono, per fare un esempio, una cinquantina i procedimenti di sfratto per morosità avviati nel 2011 dall’Aler contro assegnatari colpevoli soltanto di aver perduto il lavoro e di essere attualmente disoccupati.

Le risorse economiche messe a disposizione dall’assessore sono del tutto insufficenti difronte alle 400 domande provenienti dagli inquilini degli alloggi popolari che rappresentano un raddoppio rispetto a quelle dell’anno scorso. Inoltre D’Aloia non fa altro che confermare il taglio al Fondo. Vogliamo infatti ricordare che la Giunta di Centro-sinistra, grazie al fondamentale contributo di Francesco Macario, finanziò i Contributi di solidarietà con 80 mila euro. La giunta Tentorio, appena insediata, li ha fatti scerndere a 60 mila euro (nel 2009) e ulteriormente tagliati nell’anno successivo (40 mila euro).

Crediamo che il drammatico impoverimento che sta coinvolgendo sempre più ampi settori del ceto popolare imponga alle istituzioni interventi eccezionali a sostegno del reddito delle famiglie. Crediamo pertanto che l’impegno economico della giunta Tentorio verso gli inquilini delle case popolari dovrebbe essere almeno eguale a quello profuso dalla amministrazione precedente.

Francesco Macario (già assessore alla casa e Resp. Politiche abitativa per  Rifondazione Comunista), Vittorio Armanni (già Consigliere provinciale per Rifondazione Comunista)

Gucci’s have the bottom of their handbags to be a little round
isabel marant sneakers 8 Ways to Change Your Look

grilled don’t forget your asparagus and thus mixed species of fish recipke
Isabel Marant SneakerWhy Do Fashion Agencies Like Ugly African Models
взять кредитзаймы на карту онлайн