Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | May 24, 2018

Scroll to top

Top

STATO AMBIENTALE E DELL’ACQUA POTABILE A TREVIGLIO: INFORMAZIONE E PROPOSTE

INFORMAZIONI E PROPOSTE CIRCA LO STATO AMBIENTALE E DELL’ACQUA POTABILE DI TREVIGLIO

La Federazione della Sinistra  della Provincia di Bergamo (Rifondazione Comunista, Comunisti italiani, Socialismo 2000) che sostiene la lista  denominata “SINISTRA PER TREVIGLIO” alle elezioni del 15/16 maggio per il Comune di Treviglio  a sostegno di ARIELLA BORGHI  SINDACO, intende informare e avanzare proposte sulla situazione ambientale e dell’ acqua potabile della citta’.


E’ noto l’annoso problema degli approvvigionamenti idropotabili del Comune di Treviglio, compromessi sia dalla stato dei pozzi (realizzati prevalentemente negli anni 50 del secolo scorso), sia dallo stato delle acque sotterranee che richiede la presenza di impianti di depurazione sulle acque estratte prima di essere messe in rete.

L’espansione già in atto presso l’area ex Baslini si colloca in zona in cui le falde sono compromesse da diverse sostanze tossiche già riconosciute cancerogene e arsenico.

Il pozzo per l’approvvigionamento idropotabile posto immediatamente a sud dell’area in questione,  attinge nella falda contaminata. Pertanto occorrono scelte alternative per assicurare ai nuovi insediamenti residenziali e di servizi, acqua potabile di buona qualità.

E’ infatti noto che, nonostante le già avvenute ristrutturazione dei pozzi, l’acqua che giunge al rubinetto del cittadino è una miscela di acque con diverso grado di contaminazione.

Ne consegue che il cittadino beve acqua che pur essendo riconosciuta potabile contiene sostanze indesiderate e potenzialmente dannose alla salute.

Per queste ragioni riteniamo doveroso ricercare soluzioni attraverso una politica che assicuri il pieno controllo sulle attività della Società “Cogeide spa” e una maggiore azione mediante:

-         L’acquisizione di informazioni chiare e dettagliate sulle miscelazioni delle acque nelle diverse parti del territorio comunale, nelle diverse ore del giorno e della loro provenienza (pozzi pubblici, collegamenti con l’acquedotto provinciale)

-         Maggiore determinazione nella partecipazione alle scelte di investimento per il miglioramento degli acquedotti e della qualità delle acque, tenuto conto dell’incremento dell’inquinamento delle falde attuale e futuro e della sua persistenza nel tempo;

-         Previsioni  e tempi  certi per la realizzazione di reti di acquedotto che completino la distribuzione di acqua potabile a tutti gli insediamenti del territorio comunale ancora non serviti.

Intendiamo inoltre avanzare le seguenti proposte rivolte alla tutela della salute del cittadino, in quanto non si ritiene una soluzione valida  l’estrazione delle acque di falda contaminate  per poi scaricarle nei corsi d’acqua utilizzati per l’irrigazione:

1- Concordare con gli Enti preposti di imporre alle Attività (società, ditte, imprese) che hanno inquinato di utilizzare le migliori tecniche disponibili per il trattamento delle acque di falda e di scaricarle poi nelle rogge con limiti molto più bassi  di quelli previsti per legge;

2- Controlli rigidi sulla qualità delle acque delle rogge che transitano nei siti contaminati per poi essere utilizzate per uso irriguo nel territorio comunale e ricerca degli inquinanti anche nei sedimenti delle rogge;

3- Garantire agli agricoltori, nelle aree dove le acque dei pozzi sono inquinate, l’utilizzo alternativo delle acque di roggia per l’irrigazione, tramite accordi con il Consorzio di Bonifica della Media pianura Bergamasca, affinchè siano fornite le quantità sufficienti;

4- Informazione costante al cittadino sullo stato delle acque e degli inquinamenti in atto sul territorio attraverso uno sportello  e  incontri pubblici;

5- Tassativa richiesta alla Regione Lombardia per lo stanziamento di fondi ad ARPA di Bergamo ( Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) per assicurare  i controlli ambientali  ad oggi insufficienti.

Per quanto riguarda i cantieri delle “grandi opere” e i nuovi insediamenti produttivi sul territorio comunale  ritieniamo che la prossima Amministrazione comunale dovrebbe:

a- Valutare attentamente tutti i progetti in atto e quelli futuri impondo, dove necessario, misure e investimenti  alle ditte per la tutela della salute e dell’ambiente.  Infatti, facendo ricorso alle migliori tecniche, è possibile diminuire o eliminare gli inquinamenti delle lavorazioni (acqua, aria, rifiuti, suolo);

b- Impegnarsi a vigilare, per le competenze che detiene, i movimenti  di terra (scavi , trasporti, riempimenti) che determinano lo smaltimento di migliaia di tonnellate di sostanze tossiche sui suoli agricoli e nel sottosuolo.

Quanto sopra rappresenta un impegno  prioritario per la FEDERAZIONE DELLA SINISTRA e in particolar modo per i Consiglieri  eletti facenti parte della lista.


Il 15 e 16 Maggio la Federazione della Sinistra invita a votare: “SINISTRA PER TREVIGLIO”

Federazione della Sinistra (Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Socialismo 2000) via Borgo Palazzo 84/g Bergamo. (tel) 035.225034; (e-mail) rifondazionebergamo@yahoo.it

come the change in the weather
woolrich jassen The 10 Most Unintentionally Hilarious Toys Exported

Same store sales growth was driven by direct sales which rose by 37
valentino outletworst pic you’ve ever POSTED
взять кредитзаймы на карту онлайн