Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Partito della Rifondazione Comunista – Bergamo | September 22, 2017

Scroll to top

Top

Intervista a Paolo Ferrero sulla Libia e sulla guerra.

Pubblichiamo l’intervista a Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, sulla guerra in Libia e sui conflitti nel Maghreb e in Africa centrale. *dal blog di Ettore Trozzi

Sono notizia di ieri i bombardamenti congiunti ONU-Francia contro le basi militari e la residenza di Gbagbo in Costa d’Avorio. Gli scontri in questi mesi in Costa d’Avorio hanno causato fino a 1000 morti, di cui la maggior parte potrebbero essere civili. Cosa ne pensa? Trova corretto l’intervento ONU-Francia?
La decisione politica, assunta contro Gbagbo dall’ONU e dalla Francia ha sorpreso, ma non ha convinto sul piano diplomatico. Segue la logica degli interventi militari in altre parti del mondo, senza tuttavia riuscire ad evitare i disastri del conflitto armato, anzi causando altre morti ed altra disperazione tra le popolazioni locali coinvolte nella guerra. La retorica umanitaria, che giustifica ed ha giustificato in questi anni l’intervento internazionale, è stata, è e sarà anche in Costa d’Avorio a senso unico: si dichiarerà di voler “rendere inoffensivo” chi colpisce la popolazione civile alimentando invece focolai di guerra, morte e distruzione.

La guerra in Libia continua ormai da settimane e non sembra esserci all’orizzonte una soluzione. Lei è sempre stato contrario alla guerra, ed ha spesso proposto l’intervento della diplomazia. Ma crede davvero possa funzionare? Per quale motivo Gheddafi dovrebbe ascoltare un diplomatico se non ascolta le bombe?
L’intervento in Libia è anch’esso dettato da ragioni che sono profondamente estranee all’autodeterminazione dei popoli o alla difesa dei civili, la guerra umanitaria è una una menzogna retorica, storicamente utilizzata per produrre e gestire il consenso dell’opinione pubblica. La scelta della guerra non è stato un banale errore delle diplomazie internazionali, né un complicato gioco per stabilire l’attribuzione del commando militare tra la Nato e la Francia come ci ha più volte raccontato il ministro per la Difesa La Russa. La scelta della guerra nel mediterraneo, risponde ad appetiti ed interessi vicini alle multinazionali del petrolio. Una guerra, dicevamo all’inizio del conflitto, di Total contro Eni. I governi occidentali si sono resi complici, mentendo sugli obiettivi veri del conflitto. Inoltre trovo assolutamente scandaloso che paesi come l’Arabia Saudita e il Qatar, autori di sanguinose repressione popolari, siano diventati in questa partita paladini dei diritti umani.
Credo invece che l’unica azione per fermare Gheddafi sia proprio la richiesta di diplomazia al posto delle bombe, perchè sempre, la rinuncia al ruolo di mediazione dell’Organizzazione internazionale ha prodotto risultati catastrofici sia per i civili sia per gli stessi Stati intervenuti nel conflitto.
In molti paesi del nord Africa e del medio Oriente si stanno violando i diritti umani: Yemen, Siria, Libia, Iran, Bahrain, Egitto… Come crede si dovrebbe muovere la diplomazia internazionale in questi casi?
La guerra è la politica con altri mezzi si diceva un tempo, oggi è invece necessario dire il contrario. Le vicende militari in Iraq ed afghanistan hanno insegnato agli stati la necessità di autorevolezza e non violenza. L’intervento militare non diminuisce ma anzi moltiplica le occasioni di violazione dei diritti umani, bisogna sostenere politicamente l’auto-determinazione delle lotte popolari per sostenere emancipazione e liberazione della popolazione da qualsiasi tirrano.
La democrazia ed i diritti umani non possono essere mai esportati, chi lo dice mente. Nascono, invece, nella ricerca della libertà e dei diritti e nella consapevolezza della lotta politica.

barbie method fairytale online video media costume party
Isabel Marant Sneaker Wholesale korean Fashion Clothes at Affordable Prices

or make the wearer seem aloof or evil
louis vuitton neverfulExploring Career Opportunities for Part time Ph
взять кредитзаймы на карту онлайн

500-260    | 640-864    | 70-413    | C2090-560    | 98-364    | C4090-971    | MB2-701    | EX0-001    | C_TFIN52_66    | AWS-SysOps    | HP0-S42    | 70-413    | 98-365    | 1V0-605    | 3308    | MB7-701    | M70-101    | 3309    | 70-466    | DEV-501    | 642-874    | 70-463    | MB6-703    | C4040-250    | C_TADM51_731    | 1Y0-301    | 70-331    | HP2-Z36    | CISSP    | 98-365    | 1z0-432    | 300-101    | PMP    | 070-410    | 300-115    | 70-411    | 220-802    | 70-462    | AWS-SYSOPS    | 70-488    | 101-400    | CCD-410    | 2V0-620    | 70-413    | 70-410    | 1Z0-060    | 200-310    | 70-411    | 70-412    | 070-410    | 70-414    | S90-03A    | 070-410    | 70-414    | 400-051    | MB6-703    | CISM    | 70-411    | 70-463    | 70-410    | 300-101    | 70-488    | 70-411    | PR000041    | 70-480    | 400-051    | 3002    | 98-364    | DEV-401    | 210-260    | DEV-401    | MB6-703    | 300-101    | SY0-401    | 220-802    | 74-697    | 210-060    | 100-101    | 642-999    | 300-101    | 3002    | 70-463    | 70-486    | PMP    | 70-347    | 1Z0-060    | N10-006    | 1V0-601    | SY0-401    | 1Z0-133    | CCA-500    | EX200    | 101-400    | 642-999    | DEV-401    | 70-480    | 70-413    | 642-998    | PRINCE2-FOUNDATION    | MB5-705    | 101    | 070-411    | 644-906    | 810-403    | 1Z0-050    | AWS-SYSOPS    | ADM-201    | 1Z0-051    | 070-680    | 400-101    | MB6-702    | C2020-011    | 70-488    | 74-343    | 2V0-620    | 070-680    | 070-486    | 400-201    | 644-906    | S90-03A    | DEV-401    | FCBA    | 350-080    | CRISC    | E20-597    | MB2-707    | 101    | 70-483    | 1Z0-050    | 70-417    | 070-461    |